Classe V A

Liceo d'Arconate e d'Europa

Archive for gennaio 2009

Yad Vashem

Posted by gianlucaronzio su 29 gennaio 2009

Ancora sulla “Giornata della Memoria:

http://pim.blog.lastampa.it/scrivere_i_risvolti/2009/01/yad-vashem-un-1.html

Annunci

Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Giornata della memoria e Primo Levi

Posted by gianlucaronzio su 26 gennaio 2009

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi)

Per approfondimenti: http://www.ucei.it/giornodellamemoria/index2.htm

Posted in Senza categoria | 3 Comments »

Memoria cartacea e memoria digitale

Posted by gianlucaronzio su 25 gennaio 2009

Dalla British Library arriva il grido di allarme degli storici sull’uso del digitale e di Internet in generale. Ciò che rappresenta la «memoria di una nazione», dice la direttrice Lynne Brindley, e che sempre di più passa attraverso i siti online e altro materiale digitale come le email rischia di venire irrimediabilmente perduto. E ciò rappresenta un incalcolabile danno per i nostri discendenti. Il materiale online rischia di fare la fine dalle foto personali che accumuliamo disordinatamente nel nostro computer e che assai difficilmente potranno essere viste dai nostri nipoti, a differenza di quelle stampate e incollate su un album come si faceva fino a ieri.

Le biblioteche e gli archivi sono riusciti a conservare materiale cartaceo di inestimabile valore storico che risale anche a mille anni fa, ma già una enorme quantità di documentazione elettronica è andata perduta per sempre. Si pensi al valore degli epistolari e alla fine che fanno oggi le email. La Brindley fa due casi concreti. Il materiale sulle olimpiadi di Sydney, del 2000, rappresentato da 150 siti che erano stati aperti nell’occasione, è stato cancellato non appena i giochi sono finiti. E nei giorni scorsi dal sito della Casa Bianca è sparito – irrimediabilmente – il profilo di George W. Bush, sostituito daquello di Barack Obama.

Occorre pertanto, questa la conclusione sottolineata dall’Observer, creare settori computerizzati nelle principali biblioteche  per raccogliere quanto altrimenti andrebbe perduto. La British Library, sta per l’appunto cominciando a muoversi in questa direzione. (Fonte: Corriere della sera on line)

Quali sono le vostre riflessioni al riguardo? Allarmismo o concreto problema nell’era dei supporti digitali e dell’eclisse della carta?

Posted in Senza categoria | 3 Comments »

Giornata della memoria

Posted by gianlucaronzio su 24 gennaio 2009

“La memoria è un possente strumento per capire e per rispondere alle sollecitazioni del presente. Il Medio Oriente in fiamme, il minacciato “scontro di civiltà” dimostrano che l’odio fra le genti e le stragi degli innocenti non sono una pura e semplice eredità di un passato sogno di incubi; e allora, alle nostre menti si affaccia la domanda angosciata: ma sarà sempre così, anzi, sempre più così?”.(A. Luzzatto, La memoria della memoria. In occasione della “Giornata della memoria (27 gennaio 2009)”, quale ruolo secondo voi è necessario assegnare alla memoria perché diventi uno strumento di fiducia nel domani?

Traccia: http://www.ucei.it/giornodellamemoria/index2.htm

Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Il blog della classe III A

Posted by gianlucaronzio su 24 gennaio 2009

Cari alunni, apro oggi un blog “particolare” per la classe III A. Come sapete, la parola blog è la contrazione di “web-log”, ovvero “tracce su rete”. L’intento di questo spazio sarà appunto quello di proporre delle “tracce” da seguire, tracce che porteranno a temi, notizie, eventi sui quali discutere e confrontarsi: ad una condizione, imprescindidibile. Ogni post dovrà rispondere alle regole della correttezza grammaticale. Questa sarà la nostra sfida. Scrivere per affrontare la complessità del mondo, “scrivere bene” per nominare e capire le cose, scrivere per riordinare i frammenti di una realtà che ci ruota intorno vorticosamente. A tutti i blogger, che spero saranno numerosi, l’augurio di post pieni di energia e verità.

Posted in Senza categoria | Leave a Comment »