Classe V A

Liceo d'Arconate e d'Europa

Il viaggio come metafora della vita

Posted by gianlucaronzio su 28 ottobre 2009

Il viaggio racchiude una sostanziale polarità tra la fedeltà alle radici della terra natale, della patria, dei valori della società in cui si vive e la scommessa della ricerca, della conoscenza piena dell’altro. E’ rischio di perdita ma anche promessa di conquista, è speranza di ritorno ma anche abbandono angoscioso all’ignoto e tanto altro ancora…

Cosa significa per te “viaggiare”?

8 Risposte to “Il viaggio come metafora della vita”

  1. Elisabetta said

    Viaggiare a mio parere ha molti significati. Può voler dire compiere un’avventura con i propri amici e partire quindi alla scoperta di nuovi mondi e di nuove culture, ampliare il proprio bagaglio conoscitivo e anche i propri orizzonti linguistici. Venire a contatto con persone nuove completamente diverse da te ma che per un verso o per l’altro ti insegnano qualcosa di importante, qualcosa che non scorderai per tutta la vita. Oppure viaggiare significa anche divantere succubi dei propri pensieri per qualche minuto e immaginare situazioni mai accadute. Anche una semplice canzone può far viaggiare. Può parlare di un’emozione già provata e portarti a dei ricordi straordinare o a situazioni che ti hanno cambiato radicalmente.
    Quindi viaggiare è una parola molto vasta che per come la vedo io ha molti significati e ogni volta che la si usa richiama un qualcosa di molto profondo che si congiunge al proprio io.

  2. Alessandra said

    Viaggiare significa fare nuove esperienze, aprire i propri orizzonti ed entrare a contatto con diverse culture.
    Viaggiare significa abbandonare tutto, evadere dalla monotonia di tutti i giorni e sentirsi liberi.
    Viaggiare è la metafora della vita. Noi viaggiamo sempre e anche se non fisicamente, noi viaggiamo mentalmente. Viaggiare con la mente permette di esplorare ciò che nella realtà è irraggiungibile.

  3. Maserati e Palman said

    Il viaggio fa da sempre parte dell’uomo. In ogni istante della nostra vita viaggiamo; il viaggio è spostamento nel tempo e nello spazio, cambiamento, scelta, crescita, fantasia, conquista o perdita, soddisfazione o delusione, conoscenza, gioia o dolore. Ma viaggiare è anche leggere, scrivere, osservare, riflettere. Un viaggio è sempre un percorso, sia esso concreto o astratto. Viaggiare è sempre un’esperienza unica. In seguito a ogni viaggio diventiamo persone diverse, perchè il viaggio ci regala qualcosa e noi a nostra volta lasciamo qualcosa in esso. Forse viaggiare non è solo un pretesto per conoscere meglio una parte di noi stessi?

  4. Laura said

    Viaggiare apre nuovi orizzonti e ci permette di conoscere ciò che ci circonda. Viaggiando ci immergiamo in nuove e diverse culture conoscendone le tradizioni.
    Viaggiare apre il cuore e la mente. Infatti i viaggi non si scordano mai. Viaggiando, oltre conoscere nuove culture, si conoscono nuovi posti e nuove persono
    Si viaggia per lavoro per amore per fuggire da qualcosa che provoca dolore e chi per svagarsi.
    Il viaggio puo essere visto metaforicamente come un percorso individuale che ogniuno di noi compie ogni giorno. Il viaggiatore deve essere coraggioso nell’intraprende un viaggio. Coraggioso poichè all’arrivo non sa quello che si potrebbe trovare e bisogna ricominciare a vivere in modo diverso dal vivere quotidiano.

  5. Francesco Colombo said

    Il viaggio non è mai qualcosa di sicuro, di certo, di predisposto, come d’altronde lo è la nostra routine quotidiana. Pensiamoci: noi ci alziamo al mattino, andiamo a scuola, torniamo a casa, studiamo, e lì finisce la nostra giornata. Il viaggio è stravolgere completamente tutto ciò che siamo, tutto ciò che facciamo e tutto ciò su cui costruiamo le nostre sicurezze. Viaggiare significa riporre nella meta finale da raggiungere una speranza grandissima: quella della libertà. La libertà di conoscere nuove terre, nuove culture e nuove persone. Libertà di immergerti e di integrarti in una nuova comunità, in un nuovo contesto sociale. Viaggiare per me è eccitazione, quell’eccitazione che ti fa venire i brividi perchè esci dal guscio protetto in cui sei immerso ogni giorno. Viaggiare per me è paura, paura di smarrire le mie radici, paura di non sapere cosa si trova e paura di non trovare più la strada di casa, paura di trovare un luogo meno accogliente e confortevole. Ma la vita è troppo breve, il tempo è talmente veloce che un uomo non può permettersi il lusso di rimandare tutto. Un uomo che non viaggia sarà sempre zoppo: gli mancherà quella conoscenza dell'”altro”, del “diverso” che invece chi viaggia sa e conosce. Viaggiare è infine speranza: speranza di trovare persone accoglienti e solidali, che non discriminano solo perchè provenienti da un altro paese, ma accolgono senza se e senza ma l’altro in tutte le sue diversità e complessità.

  6. Valentina said

    si può definire un vero viaggio solo una profonda immersione in un’altra cultura; vivere nelle favelas, in una capanna africana lottando per acqua e cibo… solo queste cose possono davvero mostrarci quanto siamo fortunati e com’è il mondo intorno a noi…
    vivere in un hotel a 4 stelle, andare in spiaggia e in discoteca, questo non ci fa capire com’è una cultura, un posto, la sua condizione….
    basta semplicemente uscire di casa per trovare il lusso e il divertimento sfrenato…
    ma la sofferenza, la tristezza,l’incontro diretto con una cultura diversa dalla nostra(che poi possiamo approvare o meno), la lotta per ciò che noi riteniamo per scontato… solo questo ci fa crescere e allargare i nostri orizzonti…
    solo questo è un vero viaggio; fuori e dentro noi stessi

  7. Veronica said

    viaggiare… prendere tutto..e andare via..
    una delle esperienze più belle che si possano provare nella propria vita.. viaggiare significa allontanarsi da tutto..
    scoprire nuovi posti..vedere gente nuova..e sentirsi bene..
    il viaggio è intraprendenza..voglia di scoprire il mondo.e di confrontarsi con nuove realtà..
    è anche una fuga.. fuga dalla solita routine che può annoiare..il viaggio è libertà..
    un viaggio fa crescere e migliorare sotto diversi aspetti..
    anche la vita è un viaggio..con i suoi pro e i suoi contro..
    e molte volte è un modo per rendersi conto di chi veramente si è..alla fine di un viaggio si può tornare sulla propria strada oppure prenderne una diversa..chissà..magari migliore della prima..

  8. Claudia said

    Il “viaggiare” è l’unica cosa che in questa società rende una persona veramente libera. Si viaggia per amore, per carriera, per studio o semplicemente per rompere la monotonia che ci accompagna tutti i giorni. Il “viaggiare” è ricominciare da zero, rifarsi una nuova vita, ma può essere anche tristezza per l’abbandono delle persone care. Il “viaggiare” è una delle azioni più comuni della giornata, appena si esce di casa e si sale sulla propria macchina si inizia un nuovo viaggio lungo o corto che sia, alla fine però tutti ritrovano la strada di casa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: